Domenica 18 settembre nella messa delle 10:30 la comunità di santa Croce fa festa con tutte le coppie che nel corso dell’anno ricordano un anniversario significativo del loro matrimonio (5, 10, 15, 20, 25, 30, 35, 40, 45, 50, ecc…).

Affidiamo al Signore il loro amore e le preoccupazioni, le gioie, le speranze delle loro famiglie e di tutte le famiglie della comunità.

Ci si può iscrivere all’accoglienza e in sacrestia.

La vigna: una coltivazione naturale che regala molti frutti e richiede però una cura e una attenzione continua. Nel Primo come nel Nuovo Testamento allude a un legame stretto con il Signore. Questo è particolarmente evidente in Isaia: Dio dedica al popolo che si è scelto (Israele qui rappresentato nella vigna) un vero “cantico d’amore”. Peraltro non ricambiato: invece di “giustizia… spargimento di sangue” e invece di “rettitudine… grida di oppressi”.

Nel vangelo il quadro muta e ... continua

Il consiglio d’oratorio è convocato per il 20 settembre alle 19 con il seguente ordine del giorno:

  • Revisione estate/ORFE
  • Festa inizio anno (domenica 2 ottobre)
  • Condomini e utilizzo degli spazi dell’oratorio
  • Varie ed eventuali

La morte tragica di Giovanni Battista segna – il vangelo lo sottolinea – un vero cambiamento nella vita di Gesù. Lascia la piccola Nazareth e si sposta verso un centro più vivace, più aperto e ricco di contatti sul lago di Tiberiade, in Galilea: inizia così la sua vita pubblica.

Il tempo era arrivato: “convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino”. Che scelta difficile e rischiosa, e il Signore lo sapeva benissimo. Del resto, il modo con ... continua

Carissimi amici di santa Croce, vorrei invitarvi a dire un grazie con me al Signore venerdì prossimo 2 settembre alle ore 18.30, per i 49 anni di prete che Lui mi ha concesso.

Una gran parte di questi anni li ho vissuti con voi condividendo gioie e fatiche, cammini di vita e di speranza che ci hanno condotto fino ad oggi. Non è ancora tempo di fare bilanci ma vorrei vivere un momento di semplicità e di vicinanza con ... continua

Letture non semplici, questa domenica. Forse conviene partire dal brano del vangelo di Matteo che, al suo interno, contiene riflessioni diverse, iniziando da una domanda che sembra ingenua ma non lo è: “chi è più grande nel regno dei cieli”. Chissà se ci sarà davvero anche lì una graduatoria; comunque, Gesù va subito al punto. Per entrare certamente ci sono delle condizioni. Anzi, una sola: essere come bambini, cioè disposti a una fiducia totale, a una semplicità disarmante, e dunque ... continua

Questa volta, le letture ci fanno riflettere su un problema attuale: la persistenza del ‘male’, e il rimedio possibile. Su questo sono tornati questi giorni il Papa e anche il nostro Vescovo.

La prima lettura e il vangelo parlano, infatti, di due delle possibili piaghe dell’oggi e di sempre. Il Libro dei Re mette in scena l’arroganza di un potere politico ed economico in cui chi comanda detta le regole, impone nefandezze, agisce usando insieme calunnia e violenza.

Da parte ... continua

Giorno particolare quello dell’Assunta, dedicato a Maria, questa giovanissima, mite e umile ragazza dalla storia assolutamente straordinaria…

Maria che, nel bellissimo racconto di Luca, pur gravida, si muove “di fretta verso la regione montuosa” per raggiungere Elisabetta. Due donne che custodiscono un segreto imbarazzante perché per entrambe umanamente incredibile: e dunque capaci di comprendersi in modo particolare. Al centro del brano però la presenza fondamentale è quella dello Spirito. Che muove Maria; che fa “sussultare” Giovanni nel grembo della sua ... continua